21 settembre 2018
Aggiornato 05:30

Biellese in lutto per la morte di Aldo Sola

Storica figura dell'antifascismo locale, era anche il decano degli amministratori. Ex medico aveva 104 anni. La scorsa settimana era morta la moglie

BIELLA - Biellese in lutto per la morte di Aldo Sola, figura storica del territorio sia per il suo antifascismo sia per la sua lunga esperienza di amministratore. Nato a Buenos Aires il 7 febbraio 1914, è di origini valdenghesi. Aldo Sola si laureò in Medicina, a Bologna, ma fu richiamato alle armi nel 1941 e fu poi tenente degli alpini nel Battaglione "Monte Bianco", a Trieste e poi a Muggia. Dopo l'8settembre 1943 rimase in zona. Entro nella Resistenza locale fino alla Liberazione. La scorsa settimana era mancata la moglie Mara Camata, che aveva 63 anni e da tempo era gravemente malata.

DOPOGUERRA - Aldo Sola nel dopoguerra a Vigliano ha fatto il medico di base della mutua ed il pediatra sino al 1985. Nel corso degli anni ha scritto libri e saggi. Negli anni Settanta si iscrisse al Partito Comunista Italiano, per un decennio, diventando anche sindaco. S'impegno sempre in prima persona per la causa dei disabili.