19 novembre 2018
Aggiornato 07:30

Facevano acquisti con assegni impossibili da incassare

Sono due biellesi bloccati e denunciati dai carabinieri dopo l'ultima truffa
Carabinieri
Carabinieri (Diario di Biella)

BIELLA - Due biellesi sono stati denunciati dai carabinieri per truffa. Si tratta di un 48enne di Zubiena, D.E., e di C.R., 52 anni, di Biella. L'indagine era partita lo scorso dicembre, quando la coppia si era presentata in un negozio della città e aveva acquistato cesti natalizi, per un valore di 600 euro, pagandoli con un assegno tratto da un conto corrente ormai estinto. Il raggirato aveva sporto querela negli uffici di via Rosselli ed erano iniziati gli accertamenti. I due uomini erano stati così identificati e tenuti sotto stretto monitoraggio fino a ieri, giovedì 18 gennaio, quando hanno tentato lo stesso colpo in un esercizio commerciale di Vigliano. Prima che potessero allontanarsi con la merce, pagata sempre con un assegno bancario impossibile da incassare, sono stati bloccati dai carabinieri. Il sospetto, ora, è che abbiano messo a segno truffe di questo genere anche in altri negozi del territorio.