23 ottobre 2018
Aggiornato 10:30

Attenti ai falsi venditori di prodotti per la casa

A denunciarli gli agenti della Squadra Mobile. Avrebbero truffato decine di donne tra Piemonte e Lombardia
Questura
Questura (Diario di Biella)

BIELLA - La Squadra Mobile di Biella è riuscita a identificare, e a denunciare per truffa, due soggetti di origini venete, di 50 e 37 anni, che nelle ultime settimane hanno raggirato decine di donne tra Piemonte e Lombardia. Insieme a un complice, tutt'ora ricercato, telefonavano alle vittime e prendevano un appuntamento, per proporre prodotti per la casa. Poi facevano firmare loro un modulo in bianco. Chi cadeva nel tranello, scopriva soltanto in un secondo tempo che si era impegnata ad acquistare prodotti per cifre che andavano dai 6 ai dieci mila euro per uan ditta, si è scoperto in seguito, che nemmeno esisteva. Era allora che scattava la vera trappola. Un altro incaricato si recava nell'abitazione della raggirata, prometteva uno sconto del 50% e si faceva dare piccole cifre, periodicamente. A bloccarli è stato un agente in borghese della Mobile, a cui uno dei malviventi si era rivolto, nei pressi del tribunale, per cercare il Bancomat dove la vittima di turno si era recata a fare un prelievo. Chi si riconoscesse nella vicenda, è pregato di contattare l'Ufficio reati contro il patrimonio al numero: 015/3590527.