17 ottobre 2018
Aggiornato 16:30

Carabinieri: due querelati per lesioni in concorso

L'aggressione ai danni di un calciatore era avvenuta domenica scorsa a Cossila
Carabinieri
Carabinieri (Diario di Biella)

BIELLA - Dopo i fatti avvenuti domenica scorsa, al Campo di calcio di Cossila, due persone sono state querelate per lesioni personali in concorso. Si tratta di un dirigente della Pro Roasio, di 47 anni, di Ghislarengo, e di un minore. Stando alla denuncia presentata dalla vittima, un giocatore 20enne della FC. Biella, si sarebbero presentati negli spogliatoi e avrebbero iniziato a inveire, per poi alzare le mani, contro un atleta della squadra locale. La vittima, intervenuta per separarli, avrebbe rimediato calci e pugni, talmente violenti da causargli la frattura del setto nasale. Sull'episodio, comunque, indagano i carabinieri.