15 ottobre 2018
Aggiornato 17:00

Biella, uomo condannato a sei anni per abusi sulla figlia minore

La madre della ragazzina è stata rinviata a giudizio per maltrattamenti
Tribunale di Biella
Tribunale di Biella (Diario di Biella)

BIELLA - Per anni avrebbe abusato della figlia minorenne, al punto che lei si sarebbe rifugiata da un'amica. Si tratta di un 40enne, di origini pakistane, residente in provincia, condannato dal gup del Tribunale di Biella a sei anni di reclusione. Con lui è finita nei guai anche la moglie, rinviata a giudizio per maltrattamenti. Stando alla versione che la ragazzina, nei mesi scorsi, ha rilasciato agli inquirenti, la madre l'avrebbe costretta a restare in casa e occuparsi dei fratelli più piccoli, arrivando a minacciarla. Ben più pesante, il comportamento che il padre teneva con lei. Il difensore del 40enne ha già annunciato che presenterà ricorso.Uomo condannato a sei anni per abusi sulla figlia minore