18 agosto 2018
Aggiornato 00:30

Evade dai domiciliari per raggiungere l'ex fidanzata

Lo scorso 30 gennaio era uscito di casa, dove si trovava agli arresti, per raggiungere l'abitazione dell'ex compagna, nel Biellese
Carcere di Biella e volante della Polizia di Stato
Carcere di Biella e volante della Polizia di Stato (Diario di Biella)

BIELLA - Lo scorso 30 gennaio era uscito di casa, dove si trovava agli arresti domiciliari, per raggiungere l'abitazione dell'ex compagna, nel Biellese. Voleva a tutti i costi parlare con la donna, in quanto non accettava la fine della loro relazione. Una leggerezza costata cara a D.A., 27 anni, di origini romene, per il quale ora si sono spalancate le porte del carcere. Il magistrato di sorveglianza, infatti, ha deciso di sospendere la misura cautelare meno afflittiva e di mandarlo dietro alle sbarre. A prelevarlo dalla sua abitazione, e a portarlo nella struttura di via dei Tigli, ci ha pensato una pattuglia della Polizia. Polizia che si era già occupata in prima battuta del caso.