18 agosto 2018
Aggiornato 00:30

Francesco Araujo l’ultimo acquisto di Edilnol Biella Rugby

Importante arrivo in casa gialloverde, grazie ad un progetto di alternanza tra sport e lavoro. La soddisfazione del presidente Musso
Francesco Araujo
Francesco Araujo (Biella Rugby)

BIELLA - Si chiama Francesco Araujo l’ultimo acquisto di Edilnol Biella Rugby, un trequarti in grado di ricoprire i ruoli di ala, centro ed estremo, con un passato di altissimo livello. Nato a Como, Araujo, ha vissuto a lungo in Argentina prima di arrivare in Italia. Chiamato dal club di Eccellenza Granducato, nato dalla fusione di Amatori Parma e Rugby Noceto, ha fatto parte della Selezione Emilia di Rugby Seven. Successivamente ha fatto ritorno in Argentina dove ha continuato a giocare per club prestigiosi fino alla scoperta dell’ambizioso progetto biellese ‘Grow with rugby’ che lo ha attratto al punto di portarlo alla decisione di ritornare in Italia per prendervi parte.
 
IL GIOCATORE - Francesco Araujo: «Sono a Biella da due settimane e ho già avuto modo di ambientarmi e conoscere staff e compagni. Sono piacevolmente sorpreso dal clima sereno e disteso che si respira nel club. Con me sono stati tutti gentilissimi e molto disponibili. Anche la città mi piace. Biella Rugby ha una struttura incredibile, come se ne vedono poche in giro. Mi auguro di essere utile alla squadra con la quale spero di crescere e raggiungere al più presto la categoria superiore».
 
CLUB - Corrado Musso, direttore sportivo Brc: «Francesco ha scelto di venire a Biella allettato dal progetto ‘Grow with rugby’ di alternanza rugby e lavoro, per noi è un piacere riscontrare quanto questo progetto sia attrattivo e funzioni. Dopo il ritorno di Cerruti in Sudafrica, la senior aveva necessità di un giocatore con le caratteristiche di Araujo, in grado di ricoprire diversi ruoli nei trequarti. Mi preme ricordare che i progetti lanciati dal nostro club hanno portato alla squadra atleti importanti come Caiazzo e Incarbone, a Biella per la borsa di studio e Laperuta che invece ha aderito prima di Araujo al progetto di rugby e lavoro. Ringrazio Nuova Assauto che quest’anno ci sta aiutando in maniera importante aumentando notevolmente ‘i ritmi della sponsorizzazione’ e che ci ha permesso di far arrivare al club questi ragazzi».