15 ottobre 2018
Aggiornato 17:30

Coltivavano cannabis nel bagno di casa

A finire in manette una coppia di Netro. Nell'abitazione anche un arsenale di armi bianche
Il materiale sequestrato dai carabinieri
Il materiale sequestrato dai carabinieri (Diario di Biella)

NETRO - Una pattuglia dell'Arma interviene per un litigio domestico e scopre una piantagione di cannabis, oltre a un arsenale di armi bianche. È accaduto ieri, martedì 20 febbraio, a Netro. Erano circa le 16 quando all'112 è giunta la chiamata di due genitori disperati: il figlio era uscito di senno e li minacciava. Giunti sul posto, i carabinieri hanno trovato un 32enne, M.F., alterato e in stato confusionale, tanto che è stato in seguito trasportato in ospedale, e la sua compagna, V.S., di cinque anni più giovane, a sua volta agitata. Calmate le parti, si è proceduto alla perquisizione nell'abitazione della coppia. E qui, la sorpresa: un bagno dell'alloggio era stato adibito a serra e dentro stavano crescendo cinque piantine di cannabis. Inoltre, sono state trovate foglie secche, per un peso di cento grammi. Ma non finisce qui. Sempre nell'abitazione è stato rinvenuto un arsenale di armi bianche, tra cui spade, pugnali e altro ancora, mai denunciato. Ora la coppia è finita in carcere, lei per detenzione e spaccio di droga, e lui anche per possesso di oggetti atti a offendere.