21 ottobre 2018
Aggiornato 01:00

La Pro Vercelli guarda a Biella per il settore giovanile

Incontro di ieri tra l’Asl di Biella e la F.C. Pro Vercelli 1892
Un momento dell'incontro avvenuto ieri
Un momento dell'incontro avvenuto ieri (Diario di Biella)

BIELLA - Sanità e sport. Sono le due parole chiave che hanno caratterizzato l’incontro di ieri tra l’Asl di Biella e la F.C. Pro Vercelli 1892. Un confronto informale tra il direttore generale dell'Azienda Sanitaria locale Gianni Bonelli, il direttore generale della Pro Vercelli Stefano Bordone e il responsabile del settore Giovanile Andrea Fabbrini. Presenti anche il direttore dell’ortopedia Erico Schiavone e gli ortopedici Vito Decantis e Corrado Bertolo. Una occasione per analizzare alcuni aspetti che vedono oggi le società sportive impegnate a confrontarsi con il mondo della sanità per assicurare ai propri atleti percorsi assistenziali diretti, efficaci e tempestivi. Durante il meeting si è discusso di possibili prospettive di sinergie e collaborazione in campo assistenziale per la gestione del settore giovanile della Pro Vercelli.