16 ottobre 2018
Aggiornato 02:00

Muore in ospedale, la famiglia non ne sapeva niente

A fare la terribile scoperta un uomo di 92 anni di Santhià, che andando a trovare la moglie di 87 anni nel reparto di neurologia
Il fatto è stato anticipato da un giornale locale vercellese
Il fatto è stato anticipato da un giornale locale vercellese (Diario di Biella)

SANTHIA' - Va a trovare la moglie malata in ospedale, ma nel letto della stanza dove era ricoverata da due mesi, ha trovato un'altra signora: la coniuge era morta il giorno prima e nessuno lo aveva avvisato. L'episodio, anticipato dal settimanale vercellese "La Sesia", è avvenuto all'ospedale Sant'Andrea di Vercelli.

I PROTAGONISTI - A fare la terribile scoperta un uomo di 92 anni di Santhià, che andando a trovare la moglie di 87 anni nel reparto di neurologia - come faceva ormai ogni giorno -, ha trovato il letto occupato da un'altra persona. Il personale ospedaliero non sarebbe riuscito a mettersi in contatto con la famiglia al momento del decesso, e nessuno si sarebbe preoccupato successivamente di avvertire marito e nipoti. L'Azienda sanitaria di Vercelli, in una nota ufficiale, porte le sue scuse ai parenti per quanto avvenuto: «Porgiamo le nostre condoglianze alla famiglia. Siamo addolorati per questo inescusabile errore e stiamo adottando i provvedimenti ritenuti adeguati alla gravità dello stesso».