23 giugno 2018
Aggiornato 07:30
Cronaca | Cronaca dal Biellese

Commerciante arrestato per il possesso di una pistola

La teneva nascosta sotto al sedile del suo furgone. È una Beretta carica e con matricola abrasa

Il sequestro di armi (© Diario di Biella)

BIELLA - Il possesso di una pistola Beretta, con la matricola abrasa, e di diverse armi bianche, hanno fatto finire dietro alle sbarre un commerciante di 50 anni, Riccardo Montoncello, residente in provincia. L'uomo, il pomeriggio dello scorso 3 marzo, è stato sorpreso da una pattuglia dei carabinieri a bordo di una Bmw. Visto il nervosismo degli occupanti, i militari hanno proceduto al controllo e scoperto che il conducente del veicolo aveva precedenti per reati sul posseso di armi. Ancora più insospettiti, hanno perquisito il furgone del commerciante e da sotto il sedile è spuntata la pistola, calibro 7,65, caricata con otto proiettili. Subito bloccato, il 50enne è stato portato in caserma, mentre altri carabinieri procedevano a controllare il suo appartamento, dove sono stati trovati sei pugnali, di varie dimensioni, e otto bossoli, di cui 4 per armi da guerra. L'uomo è stato così arrestato, mentre sono in corso accertamenti per risalire alla provenienza della Beretta, se abbia mai sparato e in quali circostanze.

Carabinieri e le armi sequestrate

Carabinieri e le armi sequestrate (© Diario di Biella)