13 dicembre 2018
Aggiornato 19:00

Rifugiata si allontana con il figlio neonato

Ha poi fatto rientro nella struttura che la ospita prima che scattasse in piano di ricerca
Carabinieri
Carabinieri (Diario di Biella)

RONCO - Attimi di apprensione questa notte, a Ronco, per una rifugiata 30enne allontanatasi con il figlioletto di pochi mesi. A dare l'allarme era stato il responsabile della struttura che non l'aveva vista rientrare, dopo che lei aveva avuto un diverbio con un uomo, sembra il padre del piccolo. Dopo aver vagato sola, con il neonato tra le braccia, per qualche ora, nella notte, è rientrata prima che scattasse il protocollo di ricerca. Madre e bimbo stanno bene.