13 dicembre 2018
Aggiornato 18:00

Datori di lavoro nei guai a Biella e in Valle d'Aosta

Uno, pur di non pagare la sanzione dovuta, si è reso irreperibile
Carabinieri
Carabinieri (Diario di Biella)

BIELLA - Due datori di lavoro sono stati sanzionati dai carabinieri per diverse anomalie. Il primo, un biellese di 27 anni, aveva avviato un cantiere a Cervinia, in Valle d'Aosta, senza avere avviato un piano di sicurezza. Ma non basta. Dopo essere stato multato, si è reso irreperibile. E tutto questo in spregio a chi operava per lui e poteva rischiare la vita. Il secondo caso è avvenuto a Biella, dove in una pizzeria, gestita da un extracomunitario, sono stati trovati due impiegati in nero. Ora dovrà pagare 4 mila euro, oltre a metterli in regola per riaprire il locale.