21 settembre 2018
Aggiornato 14:00

Sandigliano: finti carabinieri tentano di raggirare un'anziana

Lei è riuscita a metterli in fuga e ha chiamato subito il numero di emergenza 112
Sui fatti indagano i carabinieri
Sui fatti indagano i carabinieri (Diario di Biella)

SANDIGLIANO - Si presentano nell'abitazione di un'anziana di Sandigliano, spacciandosi per carabinieri, per poi scappare con la "coda tra le gambe». Perchè lei, 80 anni ancora da compiere, non si è fatta abbindolare da quegli sconosciuti, con un cappellino in testa. "È stato commesso un furto - le hanno detto - e stiamo cercando il ladro». La donna ha avuto subito la risposta pronta: "Contatto l'112 e mi assicuro che siate chi dite di essere». Gli altri, e non poteva essere diversamente, si sono dati alla fuga, su un'auto di grossa cilindrata. Non è la prima volta che, nel Biellese, soggetti si spacciano per appartenenti alle forze dell'ordine e tentano di truffare persone sole e appartenenti alle fasce deboli. Mai aprire la porta e chiamare l'112. Solo così ci si può salvare da possibili raggiri o, peggio, aggressioni.