23 giugno 2018
Aggiornato 08:00

Biellese raggirato da un uomo (che si finge donna) su chat erotica

La scoperta della vera identità sessuale, nel parcheggio della stazione ferroviaria San Paolo. Indaga la Polizia di Stato

Sui fatti indagano gli agenti della Polizia Postale (© Diario di Biella)

BIELLA - Conosce una persona su una chat erotica. Lei dice di chiamarsi Anna e poi la scoperta scabrosa: è un lui. Vittima del raggiro un biellese, che ora ha denunciato il soggetto per violenza sessuale. La storia inizia lo scorso gennaio, quando l'uomo conosce l'indagato on line. "Sono sola e disperata - scrive - oltre che in grosse difficoltà economiche. Vengo anche maltrattata». La vittima si commuove, si impietosisce e inizia a versare soldi. Poi, dopo qualche giorno, avviene l'incontro. Anna prende un treno che dalla Lombardia la porta fino a Biella. Lui è lì ad aspettarla. Si appartano nel parcheggio vicino alla stazione San Paolo. Il biellese tenta una carezza e scopre che Anna, in realtà, è un uomo. Deluso e raggirato, si rivolge alla Polizia che ora ha indagato il soggetto, di 44 anni.