22 settembre 2018
Aggiornato 20:30

Truffato nell'acquisto di un mini-escavatore

╚ un uomo di 52 anni di Portula che ha presentato denuncia ai carabinieri
Carabinieri
Carabinieri (Diario di Biella)

COGGIOLA - Continua, nel Biellese, lo stillicidio delle denunce presentate per truffe messe a segno on line. In questa occasione, vittima è un 52enne di Coggiola. Trovato su un sito internet un miniescavatore a soli 4mila euro, si è messo in contatto con il venditore. È partita così la trattativa, che ha portato il primo a versare al secondo un acconto di circa 2500 euro. Peccato che la merce non sia mai stata consegnata e il secondo si sia reso irreperibile. A quel punto, il 52enne si è rivolto ai carabinieri e sono partite le indagini. Da queste è emerso che a mettere l'annuncio era stato un coetaneo, residente nel Sud Italia, con precedenti specifici. Alla fine, il biellese era solo una delle tante vittime. Ora l'uomo è stato, per l'ennesima volta, denunciato.