21 giugno 2018
Aggiornato 04:30
Cronaca | Cronaca dal Biellese

Ancora problemi in un centro di accoglienza

Un rifugiato voleva consumare il pasto in camera contravvenendo alle regole

Pattugliamento a Cossato (© Diario di Biella)

BIELLA - Minacciato di venire sanzionato, per aver portato il cibo in camera, un rifugiato, ospite in una struttura del Cossatese, ha dato in escandescenze. È un 25enne, di origini nigeriane, che ieri, martedì 13 marzo, ha scelto di consumare il pasto nell'alloggio a lui assegnato, contravvenendo alle regole. Il responsabile del servizio lo ha redarguito, finendo per essere spintonato. Ma non basta. Quando lo ha avvertito che avrebbe dovuto pagare una multa di 16 euro, per il suo comportamento, gli sono state sottratte le chiavi dell'ufficio. Solo l'arrivo dei carabinieri, e non è la prima e non sarà nemmeno l'ultima volta, ha riportato la calma tra le parti.