19 dicembre 2018
Aggiornato 16:00

Cossato: rifugiato dà in escandescenze

Era rientrato nella struttura che lo ospita palesemente ubriaco
Carabinieri
Carabinieri (Diario di Biella)

COSSATO - Continuano le intemperanze da parte degli ospiti dei centri d'accoglienza per rifugiati del Biellese. Ieri, mercoledì 14 marzo, un 27enne del Ghana, è rientrato ubriaco nella struttura di Cossato in cui vive. Quando il responsabile gli ha fatto notare la cosa, lui è andato in escandescenze e ha iniziato a prendere a calci delle sedie. Vista l'inutilità dei tentativi fatti per calmarlo, chi era presente si è rivolto ai carabinieri e dopo pochi minuti una pattuglia è giunta sul posto. Alla vista delle divise, il 27enne si è tranquillizzato e nel centro è ritornata la tranquillità.