24 aprile 2018
Aggiornato 14:00
Cronaca dal Biellese

Cerrione: rame rubato per 16 mila euro

Domani i tecnici rimetteranno in sesto l'impianto danneggiato dai ladri

Il rame è soprannominato l'oro rosso (© Diario di Biella)

CERRIONE - Ammonta a 16 mila euro il danno subito dall'amministrazione comunale, a seguito del furto di rame patito dall'impianto fotovoltaico nel recente fine settimana. Qualcuno si era introdotto nell'area, dopo aver tagliato la recinzione, e aveva rubato i cavi sotterranei. Un furto più che anomalo, visto che i tombini erano celati sotto alla ghiaia. Ma non finisce qui. Chi ha agito ha persino abbandonato capi di abbiglimento e guanti in lattice sul posto, dopo averli utilizzati. E questo per non parlare del servizio di sorveglianza a pagamento il cui personale, mentre era in corso la depredazione, è passato senza notare nulla. Ora, anche le riprese delle videocamere di sorveglianza sono in mano agli investigatori, mentre domani, mercoledì 20 marzo, i tecnici ripareranno l'impianto. Per il Comune, visto che aveva preso tutte le necessarie procedure di sicurezza, il costo sarà pari a zero. «Perchè chi ha sbagliato - dice il sindaco Anna Maria Zerbola - deve assumersi le sue responsabilità».