23 ottobre 2018
Aggiornato 09:30

Al volante ubriaca e con accanto la figlia in tenera età

La donna è stata intercettata e bloccata dai carbinieri. La piccola affidata ai servizi sociali
Carabinieri
Carabinieri (Diario di Biella)

BIELLA - Si era messa al volante con un tasso alcolemico di 2,70 grammi/litro, a fronte dello 0,50 consentito dalla legge, la donna di 43 anni fermata ieri, lo scorso 19 marzo, dai carabinieri, nel Biellese Orientale. Il vero dramma, però, è che si era messa alla guida della sua Hunday con a bordo la figlioletta di pochi mesi. Quando i militari dell'Arma l'hanno fermata, non si reggeva in piedi. L'alito vinoso, l'eccesso di loquacità e il barcollare, hanno fatto subito intuire loro la situazione, tanto che, viste le condizioni, è poi stata trasportata all'ospedale di Borgosesia per le cure del caso. La piccola è stata messa in salvo e affidata ai servizi sociali. Adesso la donna è stata denunciata per guida in stato di abbrezza, le è stata ritirata la patente e il veicolo posto sotto sequestro.