15 dicembre 2018
Aggiornato 09:30

Riva si ferma per ricordare Massimo Lacchio

Serrande abbassate da parte dei commercianti per tutta la durata delle esequie
Lacchio e Riva
Lacchio e Riva (Diario di Biella)

BIELLA - Si svolgeranno giovedì 22 marzo, alle 15 a Cerrione, le esequie si Massimo Lacchio, 49 anni, figura storica del panorama sociale biellese. Una settimana fa mentre era al lavoro, nel negozio "L'Altro mercato" di via Italia, a Biella, era stato colto da un malore. Trasportato subito in ospedale, a Ponderano, era entrato in coma. Diagnosi: polmonite fulminante. Il decesso era avvenuto dopo poche ore dal ricovero, lasciando un vuoto incolmabile in quanti lo avevano conosciuto. E il quartiere di Riva che lo aveva adottato e apprezzato per le sue straordinarie qualità, domani, per tutta la durata delle esequie, osserverà il lutto. I commercianti, infatti, hanno deciso di tenere le serrande abbassate. Un momento doloroso per tutti e un modo per tenere nel cuore Massimo.