16 ottobre 2018
Aggiornato 09:00

Oro e altro ancora nel bottino dei ladri

A Mongrando un ladro ha dimenticato un cacciavite ora in mano alla scientifica dell'Arma
Carabinieri
Carabinieri (Diario di Biella)

BIELLA - Oro e una play station sono finiti nel bottino dei ladri che ieri, sabato 24 marzo, sono tornati a colpire nel Biellese. A Pray, i soliti ignoti si sono introdotti nell'abitazione di un 38enne, mentre questi si trovava fuori casa per lavoro. Un vicino ha poi detto ai carabinieri, dopo la scoperta del furto, di aver notato un uomo dalla carnagione olivastra allontanarsi velocemente su un'auto di grossa cilindrata. A Mongrando, in frazione San Michele, qualcuno è entrando nell'abitazione di una donna di 27 anni, dopo aver forzato la finestra del bagno che dava sul retro dell'immobile. Una volta all'interno, dopo aver messo tutto a soqquadro, ha sottratto diversi monili in oro e un orologio. Nella fretta di fuggire, però, il ladro ha commesso un errore: ha abbandonato il cacciavite con cui aveva divelto l'infisso. L'oggetto, adesso, è nelle mani degli investigatori dell'Arma che lo stanno analizzando alla ricerca di prove utili alla sua identificazione.