Economia | Ecosostenibilità

Parte da Biella la rivoluzione dell’energia green

Oberthal sperimenta il primo kit geotermico «fai da te». Dopo l’innovativo impianto progettato per De Martini, l’azienda rilancia con una ricerca dedicata al residenziale: energia pulita con impianti alla portata di tutti

Maurizio Peletta
Maurizio Peletta (Diario di Biella)

BIELLA – Quando si parla di economia e ripresa, nel Biellese e non, la voce innovazione è ormai una costante. E quando si parla di innovazione, non Si può prescindere dal capitolo energia. Il futuro ci spinge verso una inevitabile, quando corretta, diminuzione dell’utilizzo di fossili e derivati – vedere alla voce petrolio, carbone e pure gas naturale – questione che chiama in causa le fonti alternative. C’è chi già le usa ampiamente, l’Italia non è ancora in cima alla lista, tuttavia esistono realtà che da tempo lavorano per la diffusione dell’energia green e lo sviluppo di nuove tecnologie applicate, ed una di queste sta di casa proprio a Biella.

LA RIVOLUZIONE DEL GEOTERMICO – È Oberthal, azienda con base a Chiavazza specializzata in geotermia, che sta sperimentando il primo kit di installazione impianto «fai da te». Per sommi capi, il modello Ikea traslato al mondo dell’idraulica: un set assemblabile direttamente da chi lo compra senza troppi crucci, con un costo contenuto, e con ottimi dati di resa per il residenziale. In un futuro piuttosto vicino sarà possibile installare nel proprio giardino di casa un impianto completamente green, senza fare scavi in profondità e senza spendere un occhio della testa in professionisti. Anzi, sulla scia della famosa innovazione, il prodottosi potrà acquistare direttamente online.

La De Martini a Cerrione

La De Martini a Cerrione (© Diario di Biella)

GREEN E RISPARMIO - «Lavoriamo con il geotermico da ormai trent’anni – racconta Maurizio Peletta, titolare di Oberthal – e ne conosciamo le potenzialità per il settore privato. In Italia è ancora una realtà di nicchia, culturalmente poco nota, mentre in nazioni come la Svezia vengono installati mediamente 23mila impianti l’anno. Anche per questo stiamo cercando di mettere a punto un prodotto che sia davvero alla portata di tutti. Hecogeo, questo il nome del kit in sperimentazione, è studiato per facilitare l’approccio ad una fonte di energia completamente pulita che garantisce ampi margini di risparmio negli anni rispetto ai sistemi tradizionali».

IL CALORE DEL SUOLO - Il geotermico sfrutta le variazioni di calore del sottosuolo per scaldare e raffreddare gli ambienti, lo fa in genere con l’utilizzo di pompe di calore, che tradizionalmente vengono istallate con scavi verticali profondi parecchie decine di metri. Hecogeo porta una rivoluzione anche in questo senso, grazie all’utilizzo di un impianto a sviluppo orizzontale. Tradotto: niente interventi deturpanti e costosi nel giardino di casa, ma uno scavo di pochi metri cubi, nel quale verrà installato il kit fai da te.

L’ESEMPIO DE MARTINI - «L’idea si può definire come un’evoluzione delle palizzate orizzontal, che abbiamo installato già in molti siti – prosegue Peletta – porto ad esempio la nuova sede di De Martini a Cerrione, uno dei fiori all’occhiello della nostra attività. Per De Martini abbiamo progettato un impianto su misura, che va di pari passo con la filosofia ecosostenibile dell’azienda. A seguire abbiamo creato anche un secondo impianto per DBT Fibre, realtà tessile che fa parte della squadra De Martini».

DAL RESIDENZIALE ALLE DIMORE STORICHE - Con i suoi dieci collaboratori, ed una buona dose di ricerca, Oberthal negli anni ha installato circa 400 impianti geotermici in giro per l’Italia, dal residenziale, fino agli hotel, senza farsi mancare neanche le dimore storiche. «Se ad Amsterdam il Museo Van Gogh è alimentato con la geotermia, noi nel nostro piccolo possiamo dire di aver costruito un impianto ad hoc per una dimora storica torinese, che rientra nel novero dei siti patrimonio dell’Unesco» chiosa con soddisfazione Peletta.