Cronaca | Cronaca dal Biellese

Carabinieri: arrestati due rapinatori

Il colpo era stato messo a segno alla filiale Banca Sella di Chiaverano

Carabinieri
Carabinieri (Diario di Biella)

BIELLA - La scorsa estate avevano rapinato la filiale Banca Sella di Chiaverano. Convinti di farla franca non si aspettavano che ieri, lunedì 26 marzo, i carabinieri mettessero loro le manette ai polsi. A finire dietro alle sbarre, rinchiusi nel carcere di Ivrea, sono stati C.S., 64 anni, nullafacente di origini siciliane, e S.A., 32, calabrese che vive di lavori saltuari, entrambi residenti a Biella. Lo scorso 4 luglio, come ha spiegato questa mattina il Maggiore Colazzo, nel corso di una conferenza stampa tenutasi al Comando provinciale dell'Arma, i due, col volto travisato, avevano fatto irruzione nell'istituto di credito, armati di pistola giocattolo e taglierino, e si erano fatti consegnare tutto il denaro presente in cassa, 3 mila euro. Poi avevano rinchiuso i dipendenti nel bagno ed erano fuggiti.

INDAGINI - Dalle riprese effettuate dalle videocamere di sorveglianza il più anziano dei rapinatori è stato riconosciuto dai carabinieri ed è partita l'attività di indagine, che ha portato a un monitoraggio continuo nei suoi confronti, fino a quando non si è incontrato, dopo mesi, con il complice 32enne. A quel punto è arrivato il nulla osta della Procura di Ivrea ed è scattata la misura cautelare in carcere con l'accusa di rapina aggravata in concorso.