Cronaca | Biella

Mossa a sorpresa di Ramella: telecamere sul ponte della tangenziale

Annuncio in consiglio provinciale, poco fa. Obiettivo, prevenzione e sicurezza contro i suicidi

Ramella Pralungo
Ramella Pralungo (Diario di Biella)

BIELLA - Telecamere, blocco dell'accesso ai pedoni e una serie di cartelloni dalle finalità dissuasive. Dopo l'ok alle sedie d'artisita (la polemica) la Provincia di Biella pensa ad una serie concreta di misure anti suicidi sul ponte della tangenziale che collega Biella Sud con il quartiere di Chiavazza e/o la Supestrada.

ASSEMBLEA - Le novità sono state annunciate poco fa dal presidente provinciale Emanuele Ramella Pralungo, nel corso del consiglio dell'ente. Le diverse misure annunciate dovrebbero costare sicuramente meno dei circa 400 mila euro previsti per realizzare le barriere di cui da anni si discute in ambito politico e non solo. L'annuncio è stato fatto in apertura di assemblea, nelle comunicazioni ufficiali ai consiglieri da parte del presidente provinciale, anche sindaco di Occhieppo Superiore. Gli occhi elettronici dovrebbero essere collegati alle centrali operative delle forze dell'ordine, che potrebbero così controllare in diretta la situazione sul ponte.