19 dicembre 2018
Aggiornato 16:30

Giuseppe Manna non ce l'ha fatta

L'uomo l'altro ieri aveva riportato gravissime ustioni su tutto il corpo dopo un incidente domestico, ad Occhieppo Inferiore
L'ospedale Cto di Torino
L'ospedale Cto di Torino (Diario di Biella)

TORINO - E' morto poco prima delle 19, Giuseppe Manna, 34 anni, l'uomo che l'altro ieri ha riportato gravissime ustioni su tutto il corpo dopo un incidente domestico. I medici di Biella e poi al Cto di Torino hanno fatto il possibile per salvarlo, ma le ferite dovute ad un'esplosione erano praticamente su tutto il corpo e non c'è stato nulla da fare. Il resto della famiglia, moglie e figli, ricoverati a scopo precauzionale a Biella, saranno dimessi domani.

DISGRAZIA -  L'uomo stando a quanto accertato dai carabinieri, stava tinteggiando il bagno della sua abitazione, in via Mombarone ad Occhieppo Inferiore, quando si è acceso una sigaretta. Non si sarebbe accorto che i vapori della vernice acrilica avevano saturato il locale. La scintilla dell'accendino ha innescato l'esplosione e la fiammata. Giuseppe Manna è uscito dal bagno avvolto dalle fiamme. Soccorso dalla moglie, è stato trasportato a sirene spiegate da un mezzo del 118 all'ospedale di Ponderano e di seguito trasferito nel centro specializzato del capoluogo piemontese. Al Pronto soccorso sono finiti anche i tre figli, trattenuti per tutta la notte nel reparto di pediatria in osservazione. Adesso, insieme alla mamma, verranno ospitati nella foresteria del comune