Cronaca | Cronaca dal Biellese

Auricolare e telecamere per superare l'esame della patente: denunciati per truffa

Nei guai tre cittadini pakistani residenti a Brescia, sorpresi dalla Polizia di Stato

Il materiale sequestrato
Il materiale sequestrato (Diario di Biella)

BIELLA - Avevano architettato un piano quasi geniale. Quasi, appunto. Perché a scoprie tutto quanto architettato ci hanno pensato gli agenti della Polizia di Stato che, l'altro giorno, hanno denunciato tre cittadini di nazionalità pakistana che cercavano di superare l'esame per la patente di guida in modo truffaldino. Ovviamente sono stati tutti e tre denunciati all'autorità giudiziaria. I tre sono residenti a Brescia e si sono recati nel Biellese proprio per l'esame di guida, da svolgersi nella sede della Motorizzazione civile.

LA TECNICA -  Questa la modalità con cui i tre hanno cercato di farla franca: due di loro avevano sotto la camicia una telecamera accesa e collegata ad uno smartphone, che riprendeva tutti i quiz proposti. Poi tramite un auricolare rimanevano in attesa delle risposte del compare, teoricamente, già patentato e presente all’esterno dello stabile. Un solo «bip» indicava la risposta «vero» con due «bip» la risposta «falso». Peccato che gli uomini in divisa, presenti in aula, se ne siano accordi mandanto all'aria il piano. Tra l'altro anche il cittadino pakistano all'esterno dello stabile di via Addis Abeba, da un controllo, è risultato in possesso di una patente falsa e quindi sanzionato per guida senza patente oltre al fermo amministrativo della sua auto parcheggiata all'esterno dell'immobile.