16 dicembre 2018
Aggiornato 18:30

La Prochimica Novarese batte 3-0 Genova e va ai play off

Il cammino della Virtus ora prevede tre partite per chiudere nel migliore dei modi la stagione: dopo la trasferta a Romagnano affronterà in casa l’Unet Busto
Festa in campo per la Virtus
Festa in campo per la Virtus (Virtus Biella)

BIELLA - E’ il punto più alto della storia della Virtus Chiavazza, una società di quartiere nata nel 1996, cresciuta esponenzialmente negli anni, rimanendo l’unica della città di Biella e diventando poi l’unica della provincia protagonista in un campionato nazionale. Sabato sera nella sua casa, il PalaSarselli, ha festeggiato l’accesso ai play-off promozione per la serie B1, con ben tre giornate di anticipo sulla fine del campionato. Un torneo nel quale le ragazze della Prochimica Novarese, in gara secca, hanno saputo dare del filo da torcere a tutti, anche alla capolista neopromossa Busto (da ieri sera in B1 e poche settimane fa vincitrice della Coppa Italia) nonostante ad inizio stagione le incognite fossero tante. Il nuovo allenatore Cristiano Mucciolo ha saputo trovare subito le giuste alchimie di gruppo, facendo rinascere giocatrici che sembravano spente dopo l’altalenante stagione precedente, e concorrendo, insieme al direttore sportivo Franco Vecco Garda, a portare a Chiavazza validi nuovi elementi per completare e rinforzare la rosa. Centrare l’accesso ai play-off promozione non era un obiettivo, ma è diventato via via un traguardo prima sognato, poi raggiungibile e infine ottenuto. Dove può arrivare questa squadra è tutto da vedere: quel che è certo è che, con una sola promozione per 6 squadre, serve davvero un’impresa storica.

LA SFIDA - Sabato sera prima della gara contro il Genova, arrivato a Biella già salvo ma per nulla arrendevole, le nerofucsia erano tese, come si conviene in una partita di questo tipo ma già dai primi punti hanno scaricato la loro voglia di vincere sul parquet tricolore del PalaSarselli, davanti all'entusiasta pubblico chiavazzese e alle tante atlete del settore giovanile assiepate in tribuna a tifare per le loro beniamine.  Un primo set perfetto, chiuso addirittura 25-12, poi come era ipotizzabile Genova è cresciuto e ha messo in difficoltà le biellesi. La seconda frazione è andata punto a punto sino al 17-16 quando è arrivato il break che ha portato al 2-0 col punteggio di 25-22. Simile la terza frazione: la Prochimica ha inseguito sino al 17, sotto di un paio di punti, allungato con un parziale di 6-1 e chiuso 25-21. Formazione base con Mariottini in palleggio, Morandi opposta, Fonsati e El Hajjam in banda, Ubezio (top scorer con 13 punti) e Bogliani al centro, Baratella libero, migliore in campo. Nel primo e secondo set è entrata a metà Diego che è rimasta poi titolare nel terzo.

FUTURO - Il cammino della Virtus ora prevede tre partite per chiudere nel migliore dei modi la stagione: dopo la trasferta a Romagnano affronterà in casa l’Unet Busto (in una inconsueta partita infrasettimanale mercoledì 2 maggio) e poi chiuderà a Torino contro il Labormet Lingotto (sabato 5 maggio). Ai play-off accedono le seconde e le terze di ognuno dei 9 gironi di serie B2, ma alla Virtus interessano solo le squadre dei gironi A, B e C, ovvero il nord Italia: di queste 6 solo una sarà promossa in serie B1.

Il tabellino punti: Bogliani 9, Mariottini 3, Morandi 6, El Hajjam 4, Diego 5, Fonsati 11, Ubezio 13, Bevilacqua 0, Baratella 0. Ne: Piccioni, Peruzzo, Cavalieri. All. Mucciolo e D'Ettorre.

Risultati 23ª Giornata
Trecate-Lilliput 3-0, Varese-Orago 3-0, Canavese-Lingotto 1-3, Albisola-Rivarolo 3-1, Prochimica Novarese Virtus Biella-Genova 3-0, Caselle-Unet Busto 3-1, Futura Busto-Pavic Romagnano 3-1.

Classifica
Futura Busto 65, Prochimica Novarese Virtus Biella 54, Pavic Romagnano 51, Albisola 45, Lingotto 40, Caselle 39, Genova 35, Trecate 35, Varese 33*, Unet Busto 32*, Canavese 22, Orago 19, Rivarolo 13, Lilliput 3.
*una partita in più.