Barista sanzionata dai carabinieri

Occupava un lavoratore in nero. Dovrà pagare 3500 euro

Carabinieri
Carabinieri (Diario di Biella)

BIELLA - Ancora il gestore di un esercizio commerciale, questa volta della Valsessera, sanzionato dai carabinieri dell'Ispettorato del lavoro. In questa occasione è toccato alla titolare di una bar, di 61 anni, che su due dipendenti ne occupava uno in nero. Oltre a pagare 3500 euro, per riaprire l'attività ne dovrà regolare la posizione. Ormai, dall'inizio dell'anno, quasi settimanalmente vengono controllati locali pubblici e nella maggior parte dei casi trovati operatori fuori regola. La piaga del lavoro nero si sta sempre più diffondendo nel Biellese, soprattutto nel campo della ristorazione. Un segnale allarmante, su cui occorre riflettere. Quello che non traspare, purtroppo, dalle informazioni, è se per questi soggetti si tratti di una seconda occupazione, trovata per mantenere la famiglia visto il sempre maggior costo della vita.