23 ottobre 2018
Aggiornato 09:30

Il punto sui lavori pubblici al via tra primavera ed estate

Via libera ad una serie di progetti da parte dell'amministrazione comunale. Soldi per la riqualificazione energetica della Casa di Giorno del Villaggio La Marmora
Comune di Biella
Comune di Biella (Diario di Biella)

BIELLA - L'approvazione del progetto esecutivo per la riqualificazione energetica della Casa di Giorno del Villaggio La Marmora, che ha avuto il via libera dalla giunta nella seduta di lunedì 16 aprile, è un nuovo passo verso un 2018 che si preannuncia ricco di lavori pubblici e interventi. È la conseguenza dei finanziamenti ottenuti con i due bandi periferie per Riva e Chiavazza e per il Villaggio La Marmora. Tra gare d'appalto già terminate e ancora in corso, i tre rioni saranno interessati da cantieri e migliorie a partire dalle prossime settimane.
Sul fronte dello sport sono in corso di assegnazione i lavori a stadio del rugby per le nuove tribune, i servizi igienici e la biglietteria (intervento da 400 mila euro), agli spogliatoi del campo di Chiavazza (417mila euro) e al campo del Villaggio La Marmora su cui si risistemeranno terreno di gioco e spogliatoi per un importo di 585mila euro. Questi ultimi due interventi beneficiano del contributo dei piani periferie che finanzia anche la realizzazione della pista ciclabile tra via Cernaia e Chiavazza (da 80 mila euro, lavori assegnati all'impresa Gioffré di Carpignano Sesia con un ribasso del 22,8%), del raddoppio del dormitorio al Belletti Bona (235 mila euro, l'impresa Maser di Casalnuovo ha offerto un ribasso del 27%) e della ristrutturazione degli alloggi di edilizia pubblica in via Ponderano 7 e 12 (quasi 450 euro il valore dell'opera).

AREE VERDI - Sul fronte delle aree verdi sono già stati assegnati i lavori per quella alle spalle di piazza XXV Aprile a Chiavazza (l'impresa Bertini ha offerto il 22,5% in meno della base d'asta di 125mila euro) e per il parco Robinson di Pavignano, un intervento da 213mila euro su cui il Comune risparmierà il 23,5% grazie all'offerta della Energos di Torino. L'impresa Tracce di Finale Ligure si occuperà della rigenerazione delle aree giochi di giardini Arequipa, Masarone, via per Pollone, strada del Monte e strada al cimitero del Vandorno, un intervento da 115mila euro che al Comune costerà il 18,2% in meno. Riguarda l'edilizia scolastica la gara in via di assegnazione per la Gromo Cridis di via Ivrea, su cui saranno installati anche i pannelli fotovoltaici: 460 mila euro l'importo dei lavori. È un passo più indietro l'iter per la Casa di Giorno, su cui si investiranno 300mila euro per la riqualificazione energetica (con l'isolamento dei locali e l'installazione di nuovi infissi) e per la posa di un impianto fotovoltaico.