18 giugno 2019
Aggiornato 14:30
Biella

Cercasi rilevatori per l'Istat, le domande in Comune

L’albo ha una validità di tre anni a partire dal 1 luglio 2018

BIELLA - Il Comune di Biella deve ricostruire l'albo dei rilevatori, cioè l’elenco delle persone disponibili e idonee a effettuare le interviste alle famiglie e alle imprese nell'ambito dei censimenti e delle rilevazioni campionarie previste dall’Istituto Nazionale di Statistica. In base alle necessità del momento, il Comune attingerà da questo Albo per conferire gli incarichi di rilevatore (o di addetto al back office, nel caso di censimento della popolazione), con una durata pari a quella dell’indagine o della rilevazione. L’ammontare dei compensi, la disciplina contrattuale degli incarichi e le connesse coperture assicurative saranno definiti sulla base delle indicazioni dell’Istat. In ogni caso il conferimento dell’incarico non comporta l’instaurazione di rapporto di impiego con l’amministrazione comunale. L’albo ha una validità di tre anni a partire dal 1 luglio 2018.

ALBO - L’accesso all’Albo avviene per mezzo di una selezione per titoli, all’esito della quale verrà stilata la graduatoria delle persone disponibili ed idonee ad effettuare le rilevazioni campionarie. Gli eventuali interessati devono compilare il modulo di domanda, che si trova tra gli allegati a questa pagina web, e farlo pervenire all'ufficio protocollo del Comune, via Battistero 4, entro e non oltre le ore 24 del giorno 15 maggio 2018, esclusivamente a mezzo posta elettronica certificata all'indirizzo: protocollo.comunebiella@pec.it. Non saranno ammesse le domande pervenute oltre il termine. I requisiti richiesti sono la residenza nel Comune di Biella, l'età non inferiore a 18 anni, la cittadinanza di uno dei paesi membri dell'Unione Europea, il diploma di scuola media superiore (che dà accesso all'Università) oppure, per i cittadini stranieri, titolo di studio equivalente, perfetta padronanza della lingua italiana, disponibilità a recarsi sui luoghi di rilevazione con mezzi propri, a proprie spese, inesistenza, a proprio carico, delle condizioni che vietano di contrattare con la pubblica amministrazione, conoscenza e capacità d'uso dei più diffusi strumenti informatici.

GRADUATORIA - La graduatoria sarà formata tenendo conto dei seguenti titoli preferenziali: eventuale possesso del diploma di laurea o del diploma universitario, precedenti esperienze in materia di rilevazioni statistiche o precedenti esperienze lavorative (da intendersi quali rapporti di lavoro subordinato o tirocini con rimborso spese) presso gli uffici demografici, anagrafici, elettorali dei Comuni o precedenti esperienze lavorative (da intendersi quali rapporti di lavoro subordinato o tirocini con rimborso spese) presso centri di elaborazione dati di enti pubblici o privati, voto ottenuto all'esame di maturità, o equivalente per i cittadini stranieri. La tabella dei punteggi assegnati è nell'avviso pubblicato tra gli allegati a questa pagina web.

INFORMAZIONI - Per ulteriori informazioni, è possibile rivolgersi al responsabile del procedimento Pascale Macq, Ufficio Statistica, Via Battistero 4, telefono 015-3507.365.