9 dicembre 2019
Aggiornato 11:30
Basket A2

Aria di vendetta... «Verona nei play off? Dobbiamo essere affamati»

Eurotrend sconfitta a Roma, ieri (93-89). Coach Carrea pensa a Treviglio (domenica) e alla seconda parte del campionato

BIELLA - Di seguito l'analisi di coach Michele Carrea in sala conferenze al termine di Virtus Roma-Eurotrend Biella 93-89: «È stata una partita divisa in due parti, la prima per noi insufficiente dal punto di vista dell'attenzione e del desiderio. Non siamo stati attenti sulle caratteristiche individuali, abbiamo messo in partita troppi giocatori permettendoli di fare quello che sanno fare meglio. Abbiamo complicato la partita in un modo eccessivo. Roma è una squadra che sta acquisendo identità e ha giocatori esperti e di qualità; avendone messi così tanti in ritmo è diventato tutto più difficile. Sulla partita punto a punto poi si può vincere e si può perdere. Poteva entrare quel tiro e invece è uscito. Complimenti a Roma per la prestazione. Probabilmente se avessimo giocato dall'inizio con l'energia del terzo quarto avremmo potuto fare una partita diversa. Poi è chiaro che nell'analisi va tenuto conto dei viaggi di questi giorni, della partita a Napoli del weekend, dell'impossibilità di allenarsi...e va tenuto conto il fatto che chi questa sera doveva dare un po' di fiato non era particolarmente dentro la partita. Nel complesso non possiamo essere soddisfatti. È un momento della stagione in cui bisogna cancellare tutto e pensare a domenica. Domenica abbiamo l'opportunità in casa di ottenere l'obiettivo che ci siamo posti da qualche settimana. Bisogna recuperare le energie e provare a fare immediatamente risultato con Treviglio».

A inizio stagione il campionato di Biella non era ipotizzabile a questi livelli... Comunque soddisfatto?
«Non è il momento per essere soddisfatti, è il momento di essere affamati per allungare più che possiamo la nostra stagione. Se vogliamo fare un esercizio di «dove siamo» e «dove ci aspettavamo di essere» sicuramente siamo in una posizione della classifica che rende merito al lavoro dei ragazzi e che ci inorgoglisce. In questo momento però non bisogna battersi il petto, bisogna abbassare le gambe e provare a finire bene. Il sapore che lasciano le stagioni è sempre legato a come finiscono e non a come si sono sviluppate».

Si sente profumo di Verona nell'aria...
«Sì, questo è un accoppiamento che mi dicono possibile, ma chiaramente passa dal fatto che noi dobbiamo vincere domenica in casa e non è assolutamente scontato. In questo momento Treviglio ha grandi motivazioni e poi le qualità dei risultati e del gioco che sta esprimendo sono importanti. La serie dell'anno scorso con Verona è stata sicuramente molto spettacolare e intensa, però dal punto di vista dell'extrabasket un po' troppo coreografica. Se dovesse riproporsi sul tabellone, speriamo che questa volta rimanga il basket e si pulisca un po' quello che è stato il contorno».

Virtus Roma-Eurotrend Biella 93-89

Parziali: 27-30, 57-51, 71-72.

Virtus Roma: Maresca, Chessa 12, Baldasso n.e., Lucarelli, Landi 16, Vedovato, Roberts 22, Thomas 28, Raucci 9. All.: Bucchi.

Eurotrend Biella: Ferguson 36, Chiarastella 2, Bowers 19, Uglietti 6, Ambrosetti n.e., Pollone L., Pollone M. n.e., Wheatle 2, Rattalino, Tessitori 18, Sgobba 6. All.: Carrea.