19 dicembre 2018
Aggiornato 10:00

Ritrovata la capretta rubata a Vigliano, due trentenni di Cossato nei guai

L’animale è stato riconsegnato al legittimo proprietario, un operaio residente a Vigliano che ha la passione per gli animali. A vedere i due ladri era stata una vicina di casa del derubato
Immagine di archivio
Immagine di archivio (Shutterstock.com)

VIGLIANO - Avevano sottratto una mini capra a un operaio di Vigliano, che alleva gli animali per passione. Adesso due trentenni, residenti nel Cossatese, sono stati identificati e denunciati dai carabinieri, che hanno pure recuperato e restituito al legittimo proprietario l'ungulato. La vicenda aveva preso il via lo scorso 7 maggio, quando un 41enne non aveva più trovato, nel prato di casa, un ovino del valore di 200 euro e aveva presentato denuncia di furto. Ne parla, in seguito, con una vicina, che gli racconta di aver visto, il giorno prima del furto, due persone con l'animale. "Era in mezzo alla strada», le avevano detto e lei aveva risposto: "Conosco il proprietario, affidatelo a me». I soggetti si erano poi dileguati. Così il derubato era tornato in caserma e aveva fornito la descrizione dei possibili ladri. Uno dei due era conosciuto e, infatti, nella sua abitazione, i carabinieri hanno ritrovato la capretta.