18 giugno 2018
Aggiornato 07:30
Cronaca | Santa Rita da Cascia

Mazzi di rose per Santa Rita: Biella celebra la «Santa delle cause perse»

Questa mattina, la città, come sempre, era invasa da persone che portavano tra le mani un mazzo di rose. Diversi i punti di distribuzione nelle principali parrocchie, presi d'assalto dai devoti

La Chiesa della Santissima Trinità a Biella (© Comune di Biella)

BIELLA - Biella, anche quest'anno, ha celebrato il 22 maggio, iL ricordo di Santa Rita da Cascia. Una devozione molto sentita sul territorio, per quella che viene indicata come la «Santa delle cause perse», come forse non avviene altrove, se non nel Centro Italia.

Questa mattina, la città, come sempre, era invasa da persone che portavano tra le mani un mazzo di rose. Diversi i punti di distribuzione nelle principali parrocchie, presi d'assalto dai devoti. Alle 11 nel piccolo sacello della Santissima Trinità, i fiori erano già finiti. Luogo sacro che, tra i pochi sul territorio, ospita un'immagine di Santa Rita, che perse figli e marito in un duello, nel Medio Evo, e decise di chiudersi in convento. Mentre stava per morire, in pieno inverno, chiese alle consorelle di andare fuori e raccoglierle una rosa. Da qui il miracolo, oltre a tanti altri.