15 ottobre 2018
Aggiornato 16:30

Musica ed emozioni alla «Fabbrica della Ruota»

Si chiama «Donne e Madri di fabbrica» lo spettacolo tra suoni e recitazione all'interno dei locali della fabbrica di Pray. Ecco cosa vi attende
Musica ed emozioni alla «»Fabbrica della Ruota
Musica ed emozioni alla «»Fabbrica della Ruota (Docbi)

PRAY - Domenica 3 giugno, alle 17.30, alla «Fabbrica della ruota» è in programma «Donne e Madri di fabbrica», una performance emozionale con flauti in pietra di Rossano Munaretto con la partecipazione di Martina Pillepich e Valeria Gariazzo. Lo spettacolo alterna esecuzioni di brani musicali e testi recitati inediti composti da Rossano Munaretto. Il filo conduttore della performance è l’esperienza delle operaie che hanno lavorato all’interno della «Fabbrica della ruota». L’esecuzione è affidata per la parte musicale allo stesso compositore e per quella recitata alle attrici Martina Pillepich e Valeria Gariazzo. Gli strumenti utilizzati sono flauti in pietra e minerali che fanno parte della collezione dell’autore.

Il progetto
La performance emozionale è una peculiarità del progetto Tatlas, acronimo di Terra-Acqua-Tempo-Luce-Anima-Sensi, il cui fine è la rappresentazione di luoghi, elementi o contesti che rivestano carattere di forte connotazione espressiva ed emozionale. I flauti in pietra, esemplari rarissimi e particolarmente pregiati, sono gli strumenti musicali che raccontano in musica, attraverso le loro suggestive sonorità, ciò che il compositore intende esprimere: il luogo e le sue suggestioni. La storia di «Donne e Madri di fabbrica» è uno spaccato di vita reale vissuta all'interno delle fabbriche tessili biellesi, dalle quotidianità raccontate da una operaia, interpretata da Martina Pillepich, e da espressivi «quadri musicali» appositamente composti, interpretati da Rossano Munaretto ed eseguiti con i flauti in pietra. La musica di questa performance racchiude l’esclusività di poter ascoltare i suoni delle pietre dove la formula concertistica si trasforma in interpretazione del luogo, dove il palcoscenico è l'ambiente, dove i suoni e le parole diventano strumenti di condivisione e relazione. Tutto ciò dedicato alle donne e madri di fabbrica. Ulteriori approfondimenti sono disponibili su: www.flautonline.it/tatlas.