22 agosto 2018
Aggiornato 01:00

Hype, l'app del Gruppo Banca Sella da il via ai pagamenti con gli smartphone Android

Grazie alla tecnologia Nfc ora basta avvicinare il proprio telefono al Pos per pagare in tutta sicurezza senza utilizzare contanti, carte, e senza la necessità di inserire codici pin o password
Hype, l'app del Gruppo Banca Sella da il via ai pagamenti con gli smartphone Android
Hype, l'app del Gruppo Banca Sella da il via ai pagamenti con gli smartphone Android (Diario di Biella)

BIELLA - Avvicinare il proprio smartphone al Pos del negozio ed effettuare così il pagamento, senza utilizzare contanti, carte, e senza la necessità di inserire codici pin o password. Gli utenti di Hype possono ora pagare con il loro smarpthone Android usando la tecnologia Nfc, che permette di fare acquisti in modo semplice, veloce e sicuro, avvicinando il proprio telefono allo Pos dell’esercente.

Una nuova esperienza di acquisto
Hype, l’app per la gestione del denaro via smartphone, arricchisce ancora i servizi messi a disposizione dei propri utenti e, dopo aver abilitato i pagamenti tramite Apple Pay già alla fine dello scorso anno, fornisce ora una nuova esperienza d’acquisto per tutti i possessori di smartphone Android con sistema operativo 6.0 o superiore. Grazie ad Hype, infatti, il proprio cellulare diventa uno strumento di pagamento in grado di dialogare direttamente con il terminale Pos quando questi sono messi vicini. È sufficiente impostare all’interno dell’app «attiva pagamento Nfc» e attendere la conferma dopo aver eseguito l’autenticazione tramite impronta digitale. Da quel momento lo smartphone Android sarà abilitato a pagare su tutti i Pos che accettano questo tipo di pagamento.

Come pagare
Per pagare basta sbloccare il telefono e avvicinarlo al terminale Pos, sul quale l’esercente avrà già inserito l’importo, tenendo il dito sul lettore di impronte digitale per autorizzare la transazione. Il tutto avviene nella più completa sicurezza tramite la tecnologia Hce che permette che ogni transazione sia autorizzata con un unico codice di sicurezza dinamico che non viene memorizzato sul dispositivo. Non è quindi necessario inserire codici della carta, password o altri pin, rendendo gli acquisti ancora più semplici.

Un servizio in crescita
Hype ha superato nei primi giorni di maggio i 200 mila clienti, confermando il percorso di crescita che in poco più di quattro mesi ha permesso all’innovativa app per la gestione del denaro e i pagamenti via smartphone di raddoppiare i propri utenti. Nel corso della prima parte dell’anno, infatti, Hype ha registrato una tasso medio di crescita dei propri clienti del 25% al mese.

Come averlo
Hype può essere scaricato gratuitamente e, una volta installata l’app sul proprio smartphone, basta inserire i propri dati e farsi riconoscere attraverso una foto del documento d’identità e un selfie. In breve tempo l’applicazione è operativa e si riceve al proprio indirizzo anche una carta contactless collegata al conto di moneta elettronica e ad un codice Iban, utile anche per ricevere bonifici o farsi accreditare lo stipendio. Con Hype è possibile mandare denaro agli amici selezionando il loro contatto dalla rubrica del telefono come per i messaggi, fare shopping on line e nei negozi con lo smartphone e avere sempre sotto controllo ciò che si può spendere senza intaccare i risparmi necessari. Con la funzione «obiettivi», infatti, è più facile mettere da parte la cifra per l’acquisto che abbiamo programmato. Inoltre, per gli acquisti effettuati presso i migliori brand del commercio online, semplicemente acquistando attraverso la sezione «offerte» dell’app, verranno restituite percentuali delle somme spese. La carta Hype inoltre può essere «messa in pausa» e riattivata con un semplice «tap» sullo schermo del telefono. Hype è disponibile infine anche per i ragazzi dai 12 anni che possono operare tramite l’app in autonomia, ma i genitori hanno la possibilità di avere visione della loro operatività