24 settembre 2018
Aggiornato 09:30

Cacciaviti e oggetti rubati in auto: coppia romena denunciata dalla polizia

La coppia è stata trovata in possesso di refurtiva e oggetti atti allo scasso: in auto anche borse "schermate" per poter oltrepassare le casse

BIELLA - Foglio di via dal Biellese e denuncia per porto abusivo di oggetti atti a offendere, oltre che per ricettazione, nei confronti di una coppia di origini romene, sorpresa da una Volante sul territorio. I due, lui di 37 anni e lei di 30, erano a bordo di un'auto fermata in centro città. L'atteggiamento nervoso ha fatto insospettire gli agenti che, a quel punto, hanno deciso di perquisire l'auto. E dal vano porta oggetti sono spuntati diversi cacciavite, di svariate misure. "Ma in Romania - si sono giustificati i soggetti - è lecito portarli e tenerli sul veicolo». Meno lecito, però, rubare abbigliamento. Infatti degli indumenti, che mostravano chiaramente lo strappo della placca anti taccheggio, sono stati trovati dagli operatori nel bagagliaio e, grazie alla loro professionalità, si è risaliti anche al negozio da cui erano stati sottratti. Ma non basta. La coppia era anche in possesso di borse "schermate" per poter oltrepassare le casse, senza fare scattare il sistema di allarme.