17 giugno 2018
Aggiornato 23:30

Le ricette di una volta, le «Fiur pien-e»

I fiori di zucca e zucchina stanno arrivando sulle nostre tavole e noi abbiamo scovato una ricetta della nonna per farveli gustare ricordando i profumi e i sapori di un tempo

Le ricette di una volta, le «Fiur pien-e» (© denio109 - shutterstock.com)

BIELLA - Si possono preparare fritti, ripieni o utilizzare come ingrediente per primi delicati. I fiori di zucca («Fiur pien-e» in piemontese), sfiziosi e colorati, danno un tocco in più a ogni piatto. Crescono sia sulle zucchine sia sulle zucche, hanno petali allungati di un colore giallo aranciato e all’interno grossi pistilli. I fiori di zucca sono tipicamente primaverili e si trovano in commercio attaccati alle zucchine o raccolti a mazzetti. Per essere sicuri della loro freschezza scegliete fiori sodi, turgidi, con un colore brillante e con i petali consistenti e semi aperti. Verificate poi che non abbiano macchie scure e che siano ben attaccati al peduncolo. Noi vi proponiamo una ricetta tipica della nostra regione ma che, come sempre per le preparazioni della tradizioni, ogni famiglia reinterpreta secondo il proprio gusto e con le proprie varianti.

La ricetta
Ecco come preparare «Fiur pien-e» per 6 persone:
24 fiori di zucca o zucchino;
200 grammi circa di carne cotta tritata;
100 grammi circa di salame cotto;
Una manciata di prezzemolo;
Alcune foglie di salvia e di Erba di San Pietro o mentuccia;
Una manciata di mollica di pane raffermo, imbevuta di latte e poi strizzata;
Due spicchi d’aglio;
Due uova;
Una manciatona di parmigiano grattugiato;
70 grammi di burro;
sale.
Lavate i fiori di zucca e asciugateli. Preparate il ripieno per i fiori: tritate la carne, sbriciolate il salame cotto, ponete in una terrina assieme all’aglio tritato, al prezzemolo pure tritato, al formaggio grattugiato. Unite un uovo intero e impastate il tutto, grattugiandovi un po’ di frammenti di tartufo.
Quando il composto sarà pronto, riempite i fiori di zucca e friggeteli nel burro caldo, in una padella di ferro adatta per la frittura. Quando saranno pronti, fate assorbire il fritto superfluo da una carta assorbente. Serviteli immediatamente, ben caldi e croccanti. Buon appetito!