21 ottobre 2018
Aggiornato 01:30

Biella Piazzo, un progetto per eliminare le barriere architettoniche

Il Comune ha investito 120 mila euro per creare un percorso che dalla funicolare portino ai palazzi antichi che ospitano mostre ed eventi culturali
Biella Piazzo, un progetto per eliminare le barriere architettoniche
Biella Piazzo, un progetto per eliminare le barriere architettoniche (Diario di Biella)

BIELLA - Saranno investiti 120 mila euro per creare un percorso senza barriere architettoniche al Piazzo, dalla Funicolare ai palazzi antichi che ospitano mostre ed eventi culturali. La giunta ha dato il via libera al progetto definitivo che consentirà di intervenire quanto prima per rendere il borgo storico più accessibile anche a chi ha più problemi a muoversi. «Abbiamo recepito le indicazioni della Commissione barriere - spiega il sindaco Marco Cavicchioli - che nei mesi scorsi ha compiuto un sopralluogo per esaminare la situazione e mettere nero su bianco l'elenco degli ostacoli da superare».

Accesso più facile alla cultura
Quello principale è dato dalle caratteristiche di strade e marciapiedi del quartiere, tra gradini e pavimentazione in acciottolato. Il percorso che sarà realizzato consentirà un più facile accesso alla vita culturale del Piazzo anche a chi ha più difficoltà, «in continuità - prosegue il sindaco - con la decisione di inserire, nel restauro della Funicolare, anche l'eliminazione delle barriere nelle due stazioni. Il secondo obiettivo è quello di dare ai pedoni un percorso in cui si possano sentire sicuri».

Le opere
Questo verrà realizzato anche attraverso nuovi passaggi pedonali, fatti in lastre di sienite, che collegheranno tra loro i marciapiedi, le cui larghezze resteranno invariate. Al Piazzo sono già stati risistemati l'estate scorsa il marciapiede della salita di via Avogadro, a partire dal Bottalino, e quelli del ponte della Torrazza, il belvedere all'ingresso Nord del rione.