16 ottobre 2018
Aggiornato 01:30

Vitale Barberis Canonico apre uno spazio più grande nel cuore di Milano

In occasione di Milano Moda Uomo l'azienda di Pratriero inaugura la sua nuova location che diventerà punto di riferimento per designer, sarti e professionisti dell’abbigliamento
Vitale Barberis Canonico apre uno spazio più grande nel cuore di Milano
Vitale Barberis Canonico apre uno spazio più grande nel cuore di Milano (Vitale Barberis Canonico)

BIELLA - Dopo il successo dello showroom di via Fatebenefratelli 16, Vitale Barberis Canonico consolida la propria presenza a Milano con l'apertura di un nuovo spazio domenica 17 giugno. Situata al 23 di Via Solferino, nel centro di Brera, la nuova location, aperta solo su appuntamento, sarà un punto di riferimento per designer, sarti e professionisti dell’abbigliamento. Insieme con la storica sede di Pratrivero, lo spazio milanese diventerà il cuore della Vitale Barberis Canonico Fabric Academy, un progetto che promuove sessioni di formazione sul tessuto ed eventi dedicati ai professionisti del settore e ad appassionati di stile.

Uno spazio poliedrico
Il centro sarà anche un luogo per presentare le nuove collezioni del Lanificio e ospitare trunk-show di sarti italiani e internazionali. Una location nella capitale dello stile maschile, nel quale saranno organizzati anche eventi di contaminazione e di fertilizzazione di stile in cui altri campioni del Made in Italy si uniranno a Vitale Barberis Canonico per parlare di eccellenza, design e per fare cultura di prodotto. Inoltre, per la prima volta per gli avventori sarà possibile acquistare i tessuti della collezione Vitale Barberis Canonico.

Il concept
Il progetto dello spazio di circa 300 metri nasce dall’idea di riprodurre tridimensionalmente lo schema di intreccio tra trama e ordito, gli elementi verticali e orizzontali che creano il disegno di un tessuto. Questo concept da cui prende le mosse l’architettura interna del nuovo spazio: un ambiente raffinato, discreto e senza tempo che si colloca al piano terra di un elegante palazzo che affaccia sulla rinomata via Solferino e si estende per tutta la profondità del lungo cortile interno. Lungo l’ampio corridoio un susseguirsi di pilastri e architravi che scandiscono la successione degli spazi richiamando i canoni dell’architettura classica italiana e gli ampi ingressi milanesi. E poi, con affaccio sul cortile interno, una luminosa lounge. I valori dell’azienda, raccontati anche sulle pareti dello spazio, incontrano il gusto dei materiali caldi e raffinati utilizzati nelle finiture: marmi, velluti, ottoni e legno parlano della storicità e dell’eleganza eterea tipica di Vitale Barberis Canonico. Il passato si lega al presente strizzando l’occhio al futuro con un twist.

La prima vetrina
La prima vetrina dello spazio sarà dedicata al trasformare il tessuto in arte, una missione che il Lanificio di Pratrivero porta avanti dal 1663. Tagli da sartoria, stoffe iconiche e filati prenderanno così vita trasformandosi in opere d’arte classica e contemporanea. In seguito all’apertura di domenica 17 giugno, il nuovo spazio di Vitale Barberis Canonico ospiterà una due giorni di eventi per assaporare e vivere l’atmosfera e le attività del nuovo spazio.

Il programma degli eventi
Il 17 giugno alle 19 si terrà il Grand Opening with live music by the VBCband. (su invito). Il 18 giugno alle 13: Italian Touch. A distanza ravvicinata con lo stile. (su invito) Una conversazione alla scoperta dei tessuti e delle tendenze della collezione AI 2018/19 guidati dal vicedirettore di GQ Italia, Giovanni Audiffredi. Alle 19.30: Ingredients of the Future. (su invito o accredito online, posti limitati) Behind the Scenes of Fashion for Generation Z. In collaborazione con due campioni del Made in Italy della camiceria e del denim, Vitale Barberis Canonico accende i riflettori sui designer behind the designer che animano il mondo della moda maschile. Dalle 15 alle 21: Vente Privèe dei tessuti della collezione Vitale Barberis Canonico. Il 19 giugno alle 1: Wool & Coffee. (su invito o accredito online, posti limitati). Degustazione guidata di caffè e tessuti in collaborazione con i Coffee Culture Manager dell’Università del Caffè di Illy. Alle 12.30: Fabrics & Smoothies. (su invito o accredito online, posti limitati). Nessuno tranne Sartoria del Gusto poteva celebrare il connubio fra tessuti sartoriali del Lanificio e il gusto. Nasce così una contaminazione dove sapori, fili di lana e colori vestiranno su misura il vostro light lunch. Alle 16.30: Fabric Academy. (su invito o accredito online, posti limitati) e alle 19: Materia italiana. Carta e Tessuto. (su invito o accredito online, posti limitati). Dall'idea di Michele Lupi, amico di vecchia data del Lanificio e direttore di Icon Panorama, nasce una contaminazione fra materie: il tessuto e la carta. Unite dalla lunga tradizione, dall'amore per il bello e dal Made in Italy senza compromessi, Vitale Barberis Canonico e Fabriano propongono un viaggio fra stoffe e scritture guidate dal genio creativo di Jean Blancheart. Dalle 15 alle 21: Vente Privèe dei tessuti della collezione Vitale Barberis Canonico.

I trunk show
Il 26 giugno dalle 10 alle 18 si terrà il Trunk-show dell aSartoria Panico. (su appuntamento). Il primo appuntamento milanese di Antonio Panico, un nome che ha rivoluzionato il concetto stesso di sartoria e che da oltre cinquant'anni crea abiti sartoriali 100% Made in Napoli. Il 29 e 30 giugno dalle 10 alle 18: Trunk-show Sartoria Ciccio Japan. (su appuntamento). Si chiama Noriyuki Ueki, ma per tutti i suoi clienti, giapponesi e non, il suo nome è semplicemente ‘Ciccio’. Un nome oggi diventato quasi un brand per la grande fama conquistata in tutto il mondo. Vitale Barberis Canonico presenta per la prima volta in Europa uno dei talenti emergenti della sartoria internazionale. Per un capo dal retroterra napoletano, che viene però filtrato dal rigore giapponese, per dare vita a volumi morbidi e da una rigorosa pulizia delle linee. Il 3 e 4 luglio dalle 10 alle 18 Trunk-show Sartoria Pasinato. (su appuntamento) Vitale Barberis Canonico ha il piacere di presentare al pubblico italiano e internazionale uno dei sarti più giovani d’Italia, il maestro Massimo Pasinato. Instancabile amico di ago e filo, tagliatore esperto, insomma un sarto a tutto tondo in grado di curare ogni aspetto dell’abito, dal taglio all’asola. Titolare dell'omonima sartoria al centro di Vicenza, Massimo Pasinato presenta la tradizione veneta della giacca dalla linea molto pulita e ben costruita, completamente cucita e rifinita a mano con punti precisi e perfetti.