16 ottobre 2019
Aggiornato 09:00
Prevenzione

Fondazione Tempia: i numeri e i progetti all'assemblea dei soci Coop

Presentati i dati dell'associazione per il 2017 e la nuova campagna di prevenzione che sarà rivolta ai dipendenti Coop ma su fronti differenti

BIELLA - C'era anche la Fondazione Tempia all'assemblea annuale dei soci Coop di Biella, svoltasi venerdì 8 giugno nell'auditorium di Città Studi. A rappresentarlo il co-presidente Alfredo Pino, chiamato a intervenire non solo per illustrare le attività della onlus sul fronte di ricerca e cura, ma anche per riassumere i dati di un progetto di prevenzione che ha coinvolto i dipendenti degli ipermercati di tutto il comparto Nord-Ovest.

I numeri nel dettaglio
Nel 2017 sono state 724 le visite svolte nelle varie sedi piemontesi, da Biella a Borgosesia fino alle più lontane Cuneo e Crevoladossola, con un passaggio anche in Lombardia a Luino, sulla sponda varesina del lago Maggiore. «Il progetto ha riguardato le visite dermatologiche di controllo ai nei - ha spiegato Pino - E in alcuni casi hanno permesso di lanciare un allarme: poco meno del 10 per cento delle persone sottoposte al controllo sono state inviate in ospedale per approfondimenti. E per qualcuna di loro si è trattato della diagnosi precoce che può salvare una vita».

La nuova campagna di prevenzione
Una nuova campagna di prevenzione partirà anche quest'anno, sempre rivolta ai dipendenti Coop ma su fronti differenti: alle donne saranno proposte visite senologiche e agli uomini esami di controllo per il livello di Psa, il rilevatore in caso di problemi alla prostata.