27 settembre 2020
Aggiornato 12:30
Industria e territorio

Pellerei torna 100% italiana

L'azienda di Cossato votata all'agricoltura e all'energia compie dieci anni e li festeggia annunciando che la proprietà dell'impresa torna ad essere italiana

COSSATO - Pellerei, azienda dalla doppia anima legata all'??agricoltura e all'??energia, festeggia i suoi primi dieci anni in modo speciale: «Siamo orgogliosi di poter annunciare che la proprietà? dell'??impresa e? tornata al 100% in Italia grazie ad un investimento di 10 milioni di euro»? affermano i titolari Paolo, Marco e Franco Pellerei.

L'azienda
Pellerei Energia societa agricola S.r.l. nasce esattamente dieci anni fa, il 16 giugno 2008, per iniziativa dei fratelli Pellerei, Marco, Paolo e Franco, gia? titolari delle quote della collettiva Pellerei Spolina e dell'??omonima società? agricola semplice. «Per crescere -?? continuano i titolari -?? abbiamo realizzato una joint venture con Ago Ag e STU, società? di diritto tedesco, orientata allo sviluppo di nuovi progetti nel campo della produzione energetica con 30 anni di esperienze nel settore delle energie rinnovabili, oltre 100 impianti realizzati e quotata alla Borsa di Francoforte. Il nostro obiettivo, poi raggiunto, era di realizzare e gestire lâ??impianto di produzione in cogenerazione di energia elettrica ed energia termica alimentato da biomassa legnosa vergine. Oggi, grazie al prezioso supporto di Biverbanca e Unione Industriale Biellese, che ringraziamo, è? stato possibile riacquisire la totalità? delle quote che tornano nelle mani della famiglia, da sempre forza propulsiva dell'??attività»??.

I benefici dell'organizzazione
Gli interventi di riorganizzazione della gestione dell'??impianto e di riassetto societario stanno avendo, ed ancor più? avranno in futuro, degli importanti benefici connessi all'efficientamento del processo produttivo e al miglioramento della produzione sia elettrica che di cippato. Lo sviluppo dell'??attività? a livello locale eÌ? stato sottolineato anche dai rappresentanti istituzionali presenti: «L'??azienda ha saputo innovare l'??antico mestiere dell'??agricoltore sviluppandolo e radicandosi sul territorio -?? commenta il sindaco di Cossato, Claudio Corradino - E'?? un'??impresa centrale anche dal punto di vista della sostenibilità? ambientale e delle opportunità? di occupazione per i giovani. Pellerei è? la dimostrazione che a Cossato c'??è? un'??imprenditoria sana e vivace, volano di benessere per tutto il territorio»?.

Un'azienda alla storia solida
Rinaldo Cossa, responsabile area Territoriale di Biella di Biverbanca, ha aggiunto: «La sensibilità? di Biverbanca, e in generale del Gruppo C.R. ASTI, verso l'??imprenditoria locale e verso il risparmio energetico ha incontrato una Famiglia di Imprenditori con una storia, ma soprattutto con un progetto di sviluppo per il futuro e la crescita sul territorio: questa convergenza, supportata dal management aziendale, ha generato la sinergia che ha portato alla collaborazione per la riacquisizione della totalità delle quote da parte dei soci fondatori»?. «Quando un'azienda cresce e lo fa investendo sul territorio con una visione attenta alla sostenibilità? ambientale, è? una vittoria per tutti - continua Emanuele Scribanti, vice presidente dell'Unione Industriale Biellese con delega all'Economia d'??Impresa - ?? per l'??imprenditore, per primo, ma anche per la comunità? e per tutto il Biellese»?. Si tratta di un risultato importante, dunque, reso possibile grazie all'??impegno di molte persone: «??In questa occasione vogliamo ringraziare soprattutto i nostri collaboratori, che ogni giorno lavorano con passione al nostro fianco, e lâ??intera filiera composta da oltre 350 aziende che rappresenta la vera forza della nostra attività» conclude Stefano Spigolon di Pellerei.