16 ottobre 2019
Aggiornato 09:00
Ascom Biella

Già un dimissionario e due irregolari fra i "nuovi eletti" di Ascom

Riceviamo e pubblichiamo comunicato di Alberto Perotto, vicepresidente dimissionario di Ascom Biella

Riceviamo e pubblichiamo comunicato di Alberto Perotto, vicepresidente dimissionario di Ascom Biella.

Che l'Assemblea Ascom di lunedi' avesse assunto i contorni di una pagliacciata i consiglieri dimissionari lo avevano tempestivamente affidato ad una nota diramata ai media subito dopo quella che, secondo Novaretti, avrebbe dovuto sancire l'elezione dei nuovi consiglieri. Il condizionale e' d'obbligo visto che, nemmeno 24 ore dalla sua nomina, il neo eletto Marco Rodighiero ha gia' contattato la sede di Via Tripoli per conoscere le modalita' attraverso le quali rassegnare le proprie dimissioni  poiche' sembrerebbe che non fosse a conoscenza di essere stato inserito nella lista degli eleggibili.

Ennesima dimostrazione, non fossero bastate le precedenti, della gestione pittoresca di questo spinoso aspetto che vede , da una parte, la maggioranza dei membri dimissionari del Consiglio che chiedono (statuto alla mano) il rispetto delle regole ed una ventata di aria nuova, e dall'altra, un manipolo arraffazzonato in extremis per dare una parvenza di legittimazione alla ferrea volonta' di Novaretti di rimanere inchiodato alla sua poltrona.

Ma Rodighiero non rappresenterebbe, infatti, la sola irregolarita'. Sono, infatti, altri due "fedelissimi scudieri" di Novaretti a risultare ineleggibili per l'impossibilita' ad essere tesserati perche' non piu' ufficialmente operanti dal punto di vista commerciale: Salvatore Friddini e l'onnipresente Luigi Apicella.

L'ennesimo scivolone procedurale che va ad aggiungersi alle fantasiose teorie, tutte Novarettiane, secondo cui possono cadere tutte le cariche (tranne la sua) , si possono convocare Assemblee nei tempi che si ritengono piu' opportuni ed eleggere nomi ineleggibili, nella migliore delle ipotesi, o inconsapevoli nella peggiore purche' siano disposti ad acclamare il volere del vecchio leone democristiano che appare, a dire il vero, sempre piu' sdentato. "Il re e' nudo !" sarebbe da dire anche se, visto da fuori, lo spettacolo e' tutt'altro che edificante.

Alberto Perotto

Leggi gli ultimi articoli su Ascom Biella

Nominato il nuovo consiglio direttivo

I consiglieri dimissionari precisano le loro posizioni

I consiglieri dimissionari diffidano Novaretti

Continua la polemica sulle dimissioni del direttivo

Il consiglio direttivo sciolto in via definitiva

La maggioranza del consiglio direttivo rassegna le dimissioni