15 dicembre 2018
Aggiornato 15:17

Valle Mosso, l'«Estate in piazzetta a Ormezzano» celebra il grande alluvione

La compagnia «Il Tarlo», con la solita ironia, proporrà uno spettacolo con testi e brani legati al ricordo del 50mo anniversario della tragica alluvione del 1968
Beppe Pellitteri per  l'«Estate in piazzetta a Ormezzano»
Beppe Pellitteri per l'«Estate in piazzetta a Ormezzano» (Diario di Biella)

BIELLA - L'Amministrazione Comunale di Valle Mosso, in collaborazione con il «Torino Club» ha organizzato per sabato 7 luglio 2018, con inizio alle 21.30, il tradizionale spettacolo di inizio estate a Ormezzano.

Il cabaret del Tarlo
Quest’anno per la 22ma edizione della manifestazione «Estate in piazzetta a Ormezzano» ritorna l’ironia e il divertimento con il cabaret del gruppo Il Tarlo di Beppe Pellitteri che proporrà uno spettacolo dal titolo «Quarant'anni di Tarlo … e non sono gli ultimi!». Si tratta di uno spettacolo nel quale sono stati appositamente inseriti testi e brani legati al ricordo del 50mo anniversario della tragica alluvione del 1968 in Vallestrona e, guardando anche al futuro, al prossimo progetto di fusione tra quattro territori comunali, Mosso, Soprana, Trivero e Valle Mosso, per dare vita ad un nuovo Comune unico, Valdilana. Sul palcoscenico saliranno, accanto a Beppe Pellitteri, autore e regista dello spettacolo, Omar Gioia, Ivano Faccio, Gisella Valli, Cosetta Sassi, Neviano Dalvici, Davide Rodighiero e Claudio Ambricco. Gli arrangiamenti sono dello stesso Davide Rodighiero mentre i suoni saranno curati da Gian Graziani.

Il ricordo dell'alluvione
La manifestazione artistica di borgata Ormezzano, «Acqua passata» rientra tra gli eventi organizzati dall'Amministrazione Comunale di Valle Mosso per ricordare l'alluvione del novembre '68 di cui ricorre il 50mo anniversario e lo spettacolo del gruppo «Il Tarlo», tra molti intermezzi spiritosi, ironici e scanzonati, proporrà anche una riflessione e una rivisitazione di quei tragici fatti. Durante lo spettacolo che si preannuncia avvincente e divertente come nella migliore tradizione cabarettistica e musicale de «Il Tarlo», oltre ad andare con la memoria a uno degli eventi che, ormai mezzo secolo fa, hanno segnato la storia e il destino della valle, non mancheranno riferimenti al futuro prossimo di questo territorio. In particolare sulla grande e «rivoluzionaria» proposta di dare vita ad un nuovo Comune che diventerà uno dei più grandi del Biellese e a cui è stato deciso di dare il nome di Valdilana.

Valorizzare un angolo antico del paese
La serata del 7 luglio ha anche lo scopo di valorizzare uno degli scorci più antichi e incantevoli del paese, la piazzetta di borgata Ormezzano appunto, che con lo sfondo del caratteristico oratorio, saranno la suggestiva cornice alla manifestazione. La piazza e la strada di accesso saranno chiuse al traffico, mentre l’ingresso allo spettacolo sarà libero e gratuito. Come ogni anno, al termine della serata a tutti i partecipanti sarà offerto un buffet nella sede del Torino Club, offerto dallo stesso Torino Club. La manifestazione si avvale anche della preziosa collaborazione della famiglia Ormezzano, attraverso la società Ilario Ormezzano – Sai di Gaglianico.