24 settembre 2018
Aggiornato 09:00

Dua amici finiscono con l'auto nel dirupo, dramma sfiorato a Camandona

Uno degli occupanti del mezzo è riuscito a uscire dal mezzo e a richiedere l'invio dei soccorsi: a liberare l'amico rimasto incastrato ci hanno pensato i vigili del fuoco
Dramma sfiorato a Camandona
Dramma sfiorato a Camandona (Vigili del fuoco)

CAMANDONA - Poteva trasformarsi in tragedia l'incidente avvenuto questa notte, mercoledì 4 luglio, a Camandona, dove l'auto con due persone a bordo è precipitata in un dirupo, in frazione Vacchiero. A dare l'allarme, poco dopo le 3, uno degli occupanti, un 30enne che, riuscito a uscire dalle lamiere contorte della Mitsubishi su cui viaggiava insieme a un amico di 39 anni, ha risalito la china e ha chiamato il 112.

Sul posto, insieme all'èquipe medica del 118, sono giunti anche i carabinieri. L'uomo, ferito e sotto shock, è riuscito comunque a far capire ai soccorritori che non era solo sul veicolo. Il conoscente, purtroppo, era rimasto incastrato e non riusciva a muoversi. A liberarlo ci hanno pensato i vigili del fuoco che, scesi lungo il ripido pendio, hanno tagliato le lamiere, liberato il ferito, lo hanno imbragato e portato in superficie.

Ora i due coinvolti sono entrambi ricoverati all'ospedale di Ponderano, per le cure del caso. Non sarebbero in pericolo di vita. Sulle cause dell'uscita di strada, indagano i carabinieri.