Biella, una giornata tra cultura e natura tra Museo del Territorio e Villa Boffo

Una visita guidata alla mostra «Difesa della natura 1972-1985. Omaggio a Joseph Beuys» che proseguirà al Giardino Bioenergetico di «Mente Locale» (Villa Boffo), con approfondimento sulla silvoterapia

Biella, una giornata tra cultura e natura tra Museo del Territorio e Villa Boffo
Biella, una giornata tra cultura e natura tra Museo del Territorio e Villa Boffo (Museo del Territorio)

BIELLA - Venerdì 13 luglio, alle 17, visita guidata alla mostra «Difesa della natura 1972-1985. Omaggio a Joseph Beuys», in corso al Museo del Territorio Biellese, e al Giardino Bioenergetico di «Mente Locale» (Villa Boffo), con approfondimento sulla Silvoterapia – La cura della natura, a cura di Fabio Porta.

La visita
A partire dal commento dei documenti figurativi esposti, la visita guidata ripercorrerà le tappe più significative della vita di Joseph Beuys , permettendo così di comprenderne l’operato, specie in relazione al suo rapporto con la Natura, intesa non solo in termini ecologici, ma anche e soprattutto dal punto di vista antropologico. L’uomo e la natura con l’animo riconciliato, costruiranno un mondo vero, era il credo dell’artista le cui azioni saranno sovente antesignane di tutte quelle problematiche che toccano la salvaguardia della natura, l’agricoltura e il suo sviluppo sostenibile.

In dialogo con il giardino bioenergetico
In virtù di questo rapporto di benefica reciprocità uomo-natura , la mostra di Joseph Beuys verrà messa in dialogo con il giardino bioenergetico di Mente Locale (Villa Boffo) dove, a seguito di un accurato studio eseguito con la tecnica del Bioenergec Landscapes, è stato possibile utilizzare campi bio-elettromagnetici generati da alcuni alberi del giardino per ricreare aree particolarmente favorevoli per l'organismo umano.

La silvoterapia
La visita al giardino sarà accompagnata da un intervento dedicato alla Silvoterapia – la cura della natura a cura di Fabio Porta: «E' dimostrato che passeggiare o anche solo fermarsi all'interno di un bosco migliora la nostra salute fisica e mentale. Perché respirare in bosco, abbracciare le piante o anche solo sostare all'interno di questi ambienti naturali è così salutare? A prima vista tutto il fascino di un mondo magico... Ma in realtà, spiegheremo quasi tuttoo, con semplici concetti di fisica, chimica psicologia fisiologica». Fabio Porta: dottore Forestale ed Ambientale consulente e formatore in tecniche di agricoltura naturali e gestione del territorio; flora spontanea (riconoscimento e impiego ad uso alimentare e medicinale). Segue alcune coltivazioni e trasformazioni di piante medicinali e alimentari per la Cooperativa del Mulino Onlus, presso la Trappa di Sordevolo. Collabora a progetti dedicati all’ortoterapia e alla silvoterapia e lavora con le scuole su temi agroambientali.