23 settembre 2018
Aggiornato 22:30

Il Terzo Paradiso al Reload Sound Festival 2018

Conto alla rovescia per uno degli eventi musicali clou dell'estate biellese. In occasione dell'iniziativa, è prevista anche una performance ispirata e dedicata al segno-simbolo di Michelangelo Pistoletto
Il Terzo Paradiso al Reload Sound Festival 2018
Il Terzo Paradiso al Reload Sound Festival 2018 (Cittadellarte)

BIELLA – Torna da mercoledì 11 luglio il Reload Sound Festival, uno degli eventi musicali clou dell'estate biellese: l'evento, in programma a Biella al Parco Eunice Kennedy Shriver, ospiterà grandi artisti nazionali e internazionali. In occasione dell'iniziativa, è prevista anche una performance ispirata e dedicata al segno-simbolo di Michelangelo Pistoletto. Un parco immerso nel verde, un puzzle di band e artisti internazionali, musica dal rock al rap fino al jazz, il Terzo Paradiso: questo è solo un assaggio del Reload Sound Festival, uno dei più importanti e rappresentativi eventi che caratterizzano, da anni, l’estate biellese.

La performance del Terzo Paradiso
Quest’anno è prevista anche una novità: oltre all’intrattenimento musicale, andrà in scena una performance del Terzo Paradiso, grazie alla collaborazione tra la Fondazione Pistoletto e il Reload Sound Festival. Domenica 15 luglio, infatti, in occasione della giornata conclusiva dell’evento, si terrà un corteo che partirà da Cittadellarte e arriverà al Parco Kennedy. Dopo la parata da Via Serralunga 27, i musicisti e tutti i presenti formeranno un Terzo Paradiso «umano».

Arte musica e condivisione
«Il biellese – ha affermato Paolo Naldini, direttore di Cittadellarte – conferma di saper nutrire iniziative di grande qualità. Arte, musica e condivisione. Pubblici diversi insieme in uno spazio di Biella, una festa che anima il territorio, le strade, ma soprattutto l’immaginario di una città che si scopre giovane, creativa e perfino ottimista». Edward Romano, direttore artistico del festival, è intervenuto in merito allo show dedicato del segno-simbolo di Pistoletto: «Siamo molto felici – ha spiegato – di questa collaborazione con Cittadellarte che unisce due realtà importanti del nostro territorio e non solo, e che amplia l’offerta culturale del festival integrando arte, performance e musica. Un rimando alla filosofia del Terzo Paradiso: renderlo performance è un messaggio più tangibile, soprattutto se è l’uomo a farlo».