23 settembre 2018
Aggiornato 22:12

Funicolare, ancora disagi per i passeggeri

A tre giorni dall'inaugurazione un altro stop del nuovo impianto che collega il Piazzo al Piano. Una dozzina di persone sono rimaste intrappolate in una delle cabine nella serata di giovedì 12 luglio
Funicolare, ancora disagi per i passeggeri
Funicolare, ancora disagi per i passeggeri (Diario di Biella)

BIELLA – Qualche attimo di ansia per i passeggeri che ieri sera, giovedì 12 luglio si trovavano dentro una delle due cabine della nuova funicolare del Piazzo. Erano in 12 i passeggeri rimasti a metà percorso. A causare l'arresto di nuovo un black-out all’impianto che è appena stato inaugurato.

La vicenda
La vicenda si è verificata intorno alle 22. Pare che alcuni residenti del borgo abbiano sentito un forte botto provenire dalla funicolare ed un giovane all'interno della cabina è stato colto da un malore. Immediato l'intervento dei vigili del fuovo che, dopo un quarto d’ora circa sono intervenuti dalla stazione di monte calandosi lungo la passerella per raggiungere i malcapitati e aprire la porte in primis per aerare la cabina in cui non ci sono finestre apribili. Trascorsi altri venti minuti circa tutte le persone a bordo sono state fatte scendere a piedi dalla piccola scaletta centrale.

L'epilogo
Ma gli inconvenienti non sono terminati nemmeno arrivati alla stazione di Biella Piano in cui non erano presenti le chiavi per aprire le porte e dunque gli sfortunati passeggeri hanno avuto ancora alcuni minuti d’attesa. Oltre ai vigili del fuoco sono intervenuti l'autoambulanza del 118 e l’assessore ai lavori pubblici Sergio Leone. Anche in mattinata la funicolare aveva subito un arresto di qualche ora.

Il commento dell'Amministrazione
«Siamo nel periodo che abbiamo definito di rodaggio - è la dichiarazione di Leone - Ma, come del resto è previsto dal contratto, esigeremo la presenza costante almeno in questi primi giorni dei tecnici della Maspero, l’impresa che ha realizzato l’impianto, per l’intero orario di funzionamento della funicolare, dato che gli inconvenienti tecnici hanno un impatto sui viaggiatori». L’altra cabina non ha mai cessato di viaggiare fino alle 24 e nella mattina di venerdì 13 entrambe erano regolarmente in funzione.