2 giugno 2020
Aggiornato 17:00
Infrastrutture

TAV, Ramella Pralungo: «Il Governo s'impegni a completare l'opera»

Il Presidente della Provincia di Biella: «I consigli provinciali approvino una posizione comune a sostegno della TAV»
Il Premier Conte con Luigi Di Maio
Il Premier Conte con Luigi Di Maio ANSA

BIELLA - «Credo che, di questo passo, la mobilitazione dei sindaci che hanno a cuore il futuro del Piemonte sarà inevitabile. La posizione del governo sulle grandi opere del Paese continua a generare profonda incertezza. Di certo non staremo a guardare. Dall'incontro organizzato oggi da Confindustria emergono valutazioni univoche sulla straordinaria importanza e sulla necessità della TAV, così come del terzo valico e della Asti-Cuneo, per citare le opere più importanti. Da sindaco e da consigliere metropolitane sono fortemente perplesso: sembra quasi esserci un disegno depressivo che porta all’isolamento del Piemonte e del Paese. I sindaci sono attori di sviluppo: faremo sentire la nostra voce». Lo afferma Alberto Avetta, sindaco di Cossano Canavese e consigliere metropolitano, alla guida dell'associazione dei sindaci piemontesi.

Sulla stessa linea Ramella Pralungo
Gli fa eco Emanuele Ramella Pralungo, presidente della Provincia di Biella e coordinatore dei presidenti delle province piemontesi: «Credo che le province debbano incontrarsi con urgenza e valutare se portare all'attenzione dei consigli provinciali l'approvazione di una posizione comune a sostegno della TAV. Sulla questione, il consiglio provinciale di Biella ha già approvato all'unanimità una mozione indirizzata al presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, che impegna il Governo a completare l'opera».