18 agosto 2018
Aggiornato 23:30

Itf Thindown: spettacolo per gli ottavi di finale

Mihaela Sjakovic, classe 2001 è la più giovane tra le migliori 8. Avanzano anche Spiteri, Burnett, Giovine, Turati e Hofer
Itf Thindown: spettacolo per gli ottavi di finale
Itf Thindown: spettacolo per gli ottavi di finale (Itf Thindown)

BIELLA - Colori azzurri protagonisti nei quarti di finale dell’Itf Thindown, torneo in calendario ai Faggi di Biella (terra, montepremi di 15mila dollari). Annoverate tra le teste di serie Dalila Spiteri, Nastassja Burnett, Claudia Giovine, Verena Hofer e Bianca Turati, si candidano tra le favorite alla vittoria finale.

I risultati
Le ventunenne Spiteri (tds 2) ha battuto per 6-3, 6-4 la diciottenne wild card Costanza Traversi. La romana, numero 6 del seeding (758 Wta) ha impiegato invece un’ora e 13 minuti per avere la meglio sulla giovane argentina (classe 2000) Andrea Farulla Di Palma. «Negli ultimi tempi ho avuto tanti infortuni e un’operazione al gomito del braccio destro – racconta Burnett –. Ci sono voluti due anni e non è stato semplice riprendere. Ho convissuto con troppi alti e bassi non facili da gestire: adesso spero di aver ritrovato la giuste sensazioni». Sulla sfida degli ottavi contro la sudamericana dice: «Farulla Di Palma tira forte e il ritmo palla già lo possiede, però a volte vuole esagerare e ha sbagliato molto. Io ne ho approfittato, cercando di fare il mio gioco».

Giovine e Hofer
Tutto facile anche per Giovine (tds 3, 666 nel ranking), a segno per 6-1, 6-4 sull’argentina Eugenia Ganga e Bianca Turati (numero 8 e 875° nel ranking), che non ha lasciato scampo alla 17enne (ne compirà 18 la prossima settimana) alessandrina Benedetta Ivaldi: 6-1, 6-1 lo score. Nell’ultimo match messo in campo dal Supervisor Massimo Morelli, l’altoatesina Verena Hofer superava per 6-3, 6-1.

Forti le giovanissime
Ma le sorprese in positivo sono arrivate dalle giovanissime Mihaela Djakovic e Justine Pysson. La serba, che a novembre compirà 17 anni, è rientrata in corsa come lucky looser e ora si trova proiettata nei quarti di finale, dove sfiderà Turati. Intanto ha ben domato l’eclettica Giulia Crescenzi (vincenti a go go, ma ancora troppi errori gratuiti) dimostrando di non sentire la pressione. La belga Justine Pysson invece è diventata maggiorenne il 15 giugno e ha regolato un’altra «perdente fortunata»: la 19enne di Terni Angelica Raggi: 6-3, 6-3 lo score. I quarti di finale scatteranno alle 13.30 con la sfida tra Noelia Bouzo Zanotti e Dalila Spiteri. Non prima delle 17.30 il match tra Justine Pysson e Nastassja Burnett.